Il concetto di vita green, oggi sempre più diffuso e dovuto alla maggiore attenzione che tutti dobbiamo attuare nei confronti del nostro pianeta e del nostro ecosistema, coinvolge oggi ogni settore e incita sempre di più ad intraprendere uno stile di vita sano, a basso impatto e soprattutto attento alle esigenze dell’ambiente. Ovviamente il settore produttivo alimentare ne è uno dei protagonisti, visto il sempre minore equilibrio tra domanda e offerta e allo sfruttamento eccessivo delle terre per una produzione massiva spesso facilitata da sostanze chimiche a lungo andare nocive per la nostra salute. Questo ha sicuramente incentivato le grandi aziende e gli stessi cittadini ad attivarsi nel trovare soluzioni sostenibili incrementando il settore biologico e delle coltivazioni a Km 0, per avere così un maggiore controllo su quello che mettiamo nelle nostre tavole. A fronte di questo, sono molte le aziende agricole e i privati che hanno intrapreso una coltivazione propria di frutta e verdura per godere di alimenti freschi, sani, stagionali e come dicevamo a Km 0.

 

I passaggi principali per creare un orto da zero

Dare vita ad un proprio orto non è un’impresa così difficile se vengono messe in pratica le regole fondamentali per ottenere buoni risultati, sicuramente richiede moltissima cura e attenzione ma se tutto viene progettato scrupolosamente, potremo essere in grado di ottenere prodotti freschissimi e di qualità direttamente nel nostro orto o affidandoci ad aziende agricole vicine. Il primo passo è ovviamente la progettazione dell’orto, che come tale richiede moltissimi passaggi e moltissimi fattori di cui tener conto; è necessario infatti effettuare (o far effettuare) un’analisi dettagliata della terra e della zona in cui desideriamo coltivare per conoscere le potenzialità o eventuali problemi. La prima fase comporta di osservare la terra, il suo aspetto e le sue reazioni agli agenti climatici, ad esempio se è troppo sassoso, la sua esposizione al sole, se durante le piogge si formano ristagni di acqua o fanghiglia e soprattutto analizzare il suo Ph, il cui valore è determinante per l’assorbimento di alcune sostanze da parte delle piante. Tuttavia se non si avesse la possibilità di far analizzare la terra, esistono comunque dei trucchi e dei test da fare per conto proprio.

Una volta studiata la terra e deciso cosa coltivare, bisognerà preparare la terra, saranno sufficienti inizialmente alcuni attrezzi come una vanga, una zappa e un rastrello e assicurarsi di avere una fonte di acqua a disposizione nelle vicinanze per il futuro sistema di irrigamento. Per prima cosa dunque andranno eliminate erbacce, sassi e radici per poi cominciare la fase di aratura, vangatura e distribuzione del concime, successivamente si inizia a zappare e poi a rastrellare per spianare la terra smossa. Siamo pronti ora a seminare! Ovviamente il consiglio è di non esagerare all’inizio piantando gli ortaggi più complessi ma partendo da quelli più basici magari come patate, lattuga, cipolle, pomodori, zucchine e melanzane e poi con il tempo e l’esperienza aumentare la produzione. A questi si possono affiancare le classiche piante aromatiche come rosmarino, basilico, timo, salvia etc.

Uno degli aspetti fondamentali per la riuscita di un buon orto è il momento della semina, che deve essere quello giusto tenendo conto infatti che ogni ortaggio ha un suo periodo per la semina (così come per la raccolta); sarà fondamentale quindi studiare e informarsi sulle caratteristiche di ciascun ortaggio piantato o richiedere ad esperti del settore di aiutarvi nella fase iniziale. In seguito sarà necessario studiare o valutare che tipologia di impianto di irrigazione installare (anche in base alla grandezza,  ovviamente per un piccolo orto basterà un innaffiatoio) e monitorare costantemente la crescita e lo sviluppo dei nostri prodotti per arrivare poi al soddisfacente momento della raccolta.

 

Manutenzione dell’orto

Un buon orto per essere produttivo deve ricevere cure e attenzioni costanti, una buona manutenzione infatti è uno dei passaggi chiave per non rendere vani tutti i nostri sacrifici. Tra le azioni più importanti da effettuare ci sono:

  • Il controllo delle erbe infestati che andranno eliminate fino alla radice
  • Zappare superficialmente il suolo periodicamente
  • Irrigazione controllata e studiata a seconda del clima e della stagione
  • Concimazione: questa può avvenire sia nella fase iniziale, sia durante la coltivazione
  • Controllo di eventuali danni dovuti alla presenza di insetti e/o parassiti, per ovviare meglio usare prodotti biologi e del tutto naturali così da non intaccare la purezza dei nostri prodotti.

 

Come potrete notare non è impossibile creare il proprio orticello, ma sicuramente sì, è molto impegnativo e richiede studio, dedizione e conoscenza; ecco perché vi è anche la possibilità di affidare a degli esperti la realizzazione del vostro orto delegando a loro tutti i passaggi fondamentali che vanno dal progetto alla realizzazione compresa la manutenzione. Ovviamente tutto dipende anche dalla grandezza della terra prescelta e dal quantitativo di prodotto che si vuole ottenere, che può variare da un semplice orto basico ad un orto più complesso fino all’aggiunta di alberi da frutta. Vivai Fleming è ormai un punto di riferimento a Roma Nord per tutti coloro che hanno necessità di prendersi cura del proprio giardino, sia pubblico che privato, e per chi desidera creare il proprio orto o più semplicemente acquistare prodotti a Km 0 sicuri e sani. Presso il nostro Orto Fleming, potrete richiedere i nostri servizi di progettazione, manutenzione  e irrigazione oppure venirci a trovare in Via dei Due Ponti, 61 dove potrete trovare frutta e verdura coltivate direttamente nel nostro vivaio con concimi organici e senza l’apporto di trattamenti chimici. Oltre a questo potrete trovare tantissimi prodotti di origine controllata della tradizione italiana provenienti da aziende biologiche certificate; per informazioni sui nostri prodotti o per richiedere il nostro intervento nella realizzazione del vostro orto, non esitate a contattarci al numero 06 3340587 o ad inviarci un’email all’indirizzo info@vivaifleming.it

 

  SOCIETÀ AGRICOLA VIVAI FLEMING SRL | Sede Legale: V. dei Due Ponti 61, 00189 ROMA | rea: 1435019 | capitale: 10.000 €. | P. Iva: 13277911007    Privacy Policy e Cookies

si4web

© 2018 | All rights reserved